Luca Baldo – Marketing per ecommerce

E-commerce: non dimenticarti mai dell’esistenza del mercato reale

Dimenticare la concorrenza nel momento in cui ci si prepara ad affrontare il mercato è uno dei principali peccati capitali del marketing.

Non tutti però considerano che alla creazione di un e-commerce deve necessariamente corrispondere a monte l’analisi non solo degli eventuali competitor online ma anche della concorrenza “offline”, ovvero tutti quelli che gestiscono il business e più specificatamente le vendite al di fuori del web.

Non dobbiamo infatti dimenticare che nonostante l’e-commerce in Italia continui a crescere in maniera esponenziale, il 97% delle vendite è offline.

Diventa dunque necessario avere ben chiari quali possono essere i vantaggi nel comprare online rispetto all’offline.

Non è però sempre facile.

Nel video di oggi ti fornirò degli esempi pratici su cosa devi assolutamente considerare per non rischiare di far fallire il tuo e-commerce. Se preferisci invece continuare nella lettura, troverai a seguire degli spunti che ti saranno utili nel fare le tue valutazioni prima di decidere come strutturare al meglio il tuo business online.

Come si diceva, è necessario tenere a mente tutti i vari aspetti che potrebbero avere un’influenza nell’andamento del tuo e-commerce. Vediamo insieme un paio di esempi in settori differenti che potrebbero benissimo essere estesi anche ad altri business.

Esempio 1: Vendita prodotti farmaceutici

La richiesta di alcuni prodotti da parte di un acquirente può essere talvolta collegata ad una certa urgenza nell’essere reperiti, la consegna in 24 ore potrebbe quindi non essere sufficientemente tempestiva. Questo è valido ancor di più in contesti direttamente collegati con la salute, per cui si rende necessario avere quel dato prodotto subito. Questo ci fa capire che bisogna tassativamente scegliere bene quali prodotti vendere online.

Inoltre, se è già presente sul territorio una rete capillare di luoghi fisici dove comprare un dato prodotto, in questo caso farmacie e parafarmacie, la concorrenza offline sarà piuttosto forte.

E’ bene considerare, quindi, che l’e-commerce ci potrà essere utile nel caso di acquisti ricorrenti mentre il discorso cambia nel caso di acquisti sporadici o urgenti.

Esempio 2: Vendita prodotti per carrozzerie

Se un punto di forza dell’e-commerce è indubbiamente ricevere i prodotti acquistati direttamente al proprio indirizzo, nel caso della vendita offline si deve considerare che in alcuni settori come ad esempio la carrozzeria vi è una forte presenza di agenti che si muovono sul territorio andando direttamente nelle sedi dei clienti potenziali o già acquisiti.

In questo caso bisogna sottolineare gli aspetti della vendita online che potrebbero portare un valore aggiunto o dimostrare di essere la migliore soluzione ad alcune necessità del consumatore che non vengono soddisfatte nella vendita offline.

Ricorda sempre che l’offline esiste, vende bene e può essere scelto dall’utente a discapito del tuo business online: metti sempre nella tua lista delle cose da fare, quindi, l’analisi dell’offline nel momento in cui vai ad approfondire il Customer Journey e la concorrenza.

About 

0 Comments

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *