Luca Baldo – Marketing per ecommerce

Si fa presto a dire “e-commerce”, ma c’è molto di più di quello che pensi.

Troppo spesso chi apre un ecommerce è spinto da troppo entusiasmo e fa troppe poche analisi.

Qualche settimana fa ho pubblicato il primo video in tema di “e-commerce”. In verità ero venuto in ufficio per fare soltanto delle “prove di registrazione”, ma visto che come prova tutto sommato non era venuta nemmeno tanto male ho deciso di pubblicarla sul mio profilo privato di Facebook per fare un test e raccogliere a caldo un po’ di feedback.

Il video, nonostante l’audio non eccezionale, ha totalizzato su Facebook in poche ore 1.700 visualizzazioni.

Te lo riporto qui sotto se ti va di vederlo visto che ora l’ho caricato anche nel canale YouTube “Ecommerce Per Imprenditori”.

Il concetto principale che espongo nel video è che troppo spesso dietro alla richiesta di voler “fare l’ecommerce” non c’è quasi mai un idea precisa di cosa comporti e di cosa deve essere fatto affinché il progetto possa funzionare o almeno avere delle  possibilità di portarsi a casa un fetta di mercato online.

Durante il corso che ho recentemente tenuto assieme a Giovanni Cappellotto e Fabio Sutto su come deve essere strutturato un ecommerce di successo ho portato le due slide che trovi qui sotto :


 

Eh già. Troppo spesso si vuole passare dall’idea, diciamo poco studiata, a Magento o Prestashop (due note piattaforme per fare e-commerce) spinti da un eccesso di entusiasmo senza avere ben chiaro che la competizione online ormai è forte in quasi tutti i settori e si deve ragionare con una mentalità da “imprenditore online” e non da “commesso del web”.

Te lo ripeto. Serve sviluppare una mentalità da “imprenditore online” e non da “commesso del web“.

I punti cardine dai quali un progetto ecommerce non può a mio avviso sottrarsi, sono :

  • Ti serve un idea “super” altrimenti non riuscirai a scalfire il mercato
  • Prima di lanciarti carico di entusiasmo devi analizzare profondamente il tuo mercato (ne parlerò nei prossimi articoli)
  • Una volta che hai chiaro chi saranno i tuo concorrenti devi decidere come attaccarli per far si che il cliente possa preferire te rispetto a chi già da tempo e presente online
  • Lavora in ottica “brand” ovvero sii riconoscibile, prima di tutto come “idea differenziante”, poi come nome e logo
  • Solo ora puoi iniziare a ragionare sulle “piattaforma tecnica” che  ti serve per vendere
  • Una volta che il tuo negozio online è pronto a ricevere clienti, apri le porte e crea un traffico costante di utenti in target attraverso i vari canali di marketing
  • Pianifica una logistica eccezionale (ricorda che orami i clienti pensano che lo standard sia come Amazon…)
  • Gestisci il cliente, prima dell’ordine se serve e dopo l’ordine se ci sono problemi

Questa è comunque una visione molto semplificata di un progetto ma diciamo che è già un ottima base su cui partire.

Buon eCommerce 😉
Luca

 

About 

0 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.